Trattamenti Termici
 Mappa del sito   Mail-lists   
Trattamenti Termici
Trattamenti Superficiali
Prove Durezza
15 - Nov - 2018
Ricerca

 

 

Che cos'è un TRATTAMENTO TERMICO

Con la definizione Trattamento Termico dei Metalli si intendono tutti quei processi che sfruttano l'effetto del calore volto a modificare e/o esaltare determinate proprietà strutturali, meccaniche e tecnologiche di un metallo.

Cicli di riscaldamento e raffreddamento con specifiche caratteristiche di tempo e temperatura sono in grado di modificare la struttura cristallina di un componente meccanico esaltandone le caratteristiche di durezza, tenacità, resistenza e lavorabilità. Già alla fine del 2° millennio A.C., in Etruria si applicavano quelli che oggi sono ritenuti i rudimenti degli attuali trattamenti termici. Per mezzo di tecniche allora esclusiva prerogativa di alcuni gruppi nomadi, si era scoperto come incrementare drasticamente la durezza e la resistenza all'usura delle lame di coltelli e spade. Il processo, del tutto simile a quella che oggi viene definita "cementazione in cassetta", consisteva nel mettere a contatto con la lama dell'utensile particolari sostanze organiche in grado di generare carburi e nitruri, questa fase veniva seguita da un riscaldo a temperature appropriate quindi dopo un periodo di permanenza si abbatteva drasticamente la temperatura con una sorta di "tempra" in acqua.

Oggi il Trattamento Termico e' condotto in impianti completamente automatizzati con sistemi di gestione computerizzati in grado di controllare tramite sofisticati algoritmi interni tutte le singole fasi del processo, unendo all'elevata produttività un'assoluta ripetitività dei processi, requisito indispensabile al fine di assicurare un prodotto qualitativamente costante nel tempo.

 

Quali sono i TRATTAMENTI TERMICI ?

Per poter comprendere lo scopo e le problematiche legate ad un trattamento termico è necessario ricordare che i metalli, ed il ferro in particolare, hanno natura cristallina.

Ciò significa che a differenza dei liquidi e dei solidi amorfi, i metalli presentano un reticolo strutturale disposto nello spazio con posizioni ben definite. La struttura e le relative proprietà di questi reticoli variano a seconda dei legami esistenti tra gli atomi che la compongono.

Le caratteristiche e le condizioni del passaggio di stato di un metallo o di una lega in funzione della temperatura sono rappresentati in particolari grafici chiamati diagrammi di stato.Nel caso specifico di acciai e ghise, il diagramma di stato di riferimento è il DIAGRAMMA FERRO-CARBONIO.

I primi studi relativi al diagramma FERRO-CARBONIO risalgono agli inizi del 1900 quando si intuisce l'importanza dell'analisi delle forme e delle strutture nelle quali un acciaio o una ghisa si possono presentare, ponendo cosi' le basi per poter comprendere le finalità e le metodologie per la conduzione di un trattamento termico. Abbiamo quindi visto come sia possibile variare la struttura e quindi le caratteristiche di un materiale sfruttando l'effetto del calore. Ma come si svolge un ciclo termico?

Un ciclo termico si può suddividere in tre fasi fondamentali: riscaldo, permanenza a temperatura e raffreddamento. La principale suddivisione dei trattamenti termici la si può eseguire in base alle caratteristiche dell'ultima fase: il raffreddamento.

  • TRATTAMENTI TERMICI con raffreddamenti in modo continuo (Convenzionali).
  • TRATTAMENTI TERMICI la cui fase di raffreddamento e' caratterizzata da una sosta con determinate caratteristiche di tempo e temperatura (Isotermici).

Esistono poi trattamenti definiti Termochimici i quali comportano una modifica della natura del materiale di origine per mezzo di una diffusione nella superficie di uno o piu' elementi di lega.

Registarti

Mailing List

Area Riservata

Forum

  

 

 

 

 

 

 

 

 



WTM - Web, Trattamenti e Materiali
Modena, Italy
E-mail: wtm@wtm.it
Sito ottimizzato per una risoluzione video 1024x768.